Redattori

  • edc

    Insegnante di francese nella scuola media superiore, ha svolto nel corso della sua carriera compiti di aggiornamento e formazione per il Ministero, per l’Indire (attuale Ansas), per il Cede (attuale Invalsi), attraverso progetti come Il Psls (Progetto Speciale Lingue Straniere), Poseidon e altri. Ha collaborato con le università di Milano e Pavia tramite le Siss (Scuole di Specializzazione all’insegnamento) in veste di docente e supervisore del tirocinio. Alcuni suoi scritti sono presenti nei volumi della Collana Lend o nella rivista e vertono principalmente sulla didattica della cultura/intercultura, della letteratura, dell’italiano L2, ambiti nei quali si esplica tuttora la sua attività di formazione/aggiornamento.
     
  • Insegna da dodici anni l’italiano come lingua non materna. Dottore di ricerca in Scienze Umane, si occupa della relazione fra l’acquisizione spontanea e l’insegnamento delle lingue seconde. Ha scritto manuali per l’insegnamento dell’italiano ed è autore di saggi scientifici inerenti ai suoi temi di ricerca.

  • smInsegna inglese presso il Liceo “S.Quasimodo” di Magenta (Mi), è dottoranda di ricerca presso l’Università per Stranieri di Siena con un progetto di ricerca sulla dimensione linguistica nelle discipline. Attualmente ricopre la carica di Presidente Nazionale dell’Associazione LEND, lingua e nuova didattica e di Presidente della Rete Europea della Associazioni di docenti di lingue. E’ membro del Direttivo Nazionale dell’Associazione Amerigo, International Cultural Exchange Program Alumni.
    Dal 2000 ha lavorato in numerosi progetti di formazione per il personale docente sia a livello nazionale che europeo. Si è occupata di formazione iniziale prima nelle Scuole di Specializzazione, nei corsi di Tirocinio Formativo Attivo e nei Percorsi Abilitanti Speciali, sia come supervisore, sia come docente a contratto e tutor. Le sue collaborazioni più importanti sono state con l’Università Statale di Milano e con l’Università del Piemonte Orientale di Vercelli.
    Da gennaio 2016 è stata inserita nel gruppo di esperti del Centro Europeo di Lingue Moderne del Consiglio d’Europa di Graz per il programma 2016-2019.
    I suoi principali ambiti di interesse sono: la valutazione degli apprendimenti linguistici, la costruzione del curricolo plurilingue e interculturale, il CLIL.
     
  • emDocente di lingua francese è stata per anni collaboratrice editoriale per le case editrici Hatier – Didier – Le Monnier in qualità di responsabile pedagogico.
    Autrice di manuali scolastici per l’insegnamento della lingua francese a vari livelli d’età e di studio con le case editrici ELI, Le Monnier, De Agostini, CLE International.
    Da gennaio 2002 è segretaria di redazione della rivista Lend lingua e nuova didattica.
    Dal marzo 2008 insegna Italiano a stranieri adulti presso l’Associazione Villa Pallavicini di Milano.
    Indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • anProfessoressa associata di Lingua e Traduzione Tedesca presso l’Università di Macerata, si è formata presso l’Università di Bologna dove si è laureata con una tesi sull’uso di materiale audiovisivo autentico nell’insegnamento universitario del tedesco come lingua straniera. Ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Sprach-und Literaturwissenschaft presso la Philosophische Fakultät dell’Università di Zurigo con una ricerca sui fattori extralinguistici (cognitivi, affettivi e sociali) che influenzano l’apprendimento del tedesco. Ha insegnato come professore a contratto di lingua italiana presso l’Istituto Interpreti e Traduttori dell’Università di Heidelberg e come lettrice di lingua italiana presso l’Università di Mannheim. Rientrata in Italia ha conseguito la cattedra di docente di lingua e civiltà tedesca presso la scuola superiore di secondo grado, ha prestato servizio come formatrice degli insegnanti di tedesco per conto del Ministero della Pubblica Istruzione, è stata professore a contratto per la lingua tedesca presso l’Università di Modena e Reggio Emilia, presso la Scuola di Specializzazione per l’Insegnamento Secondario delle Università di Modena e di Parma e, in seguito, nei corsi TFA presso l’Università di Modena. I suoi interessi di ricerca riguardano la linguistica pragmatica, la didattica del tedesco come lingua straniera, la traduzione audiovisiva, i linguaggi specialistici in ottica comparata, in particolare il linguaggio scientifico-accademico tedesco-italiano.
  • gpHa insegnato lingua inglese in Italia e lingua italiana all’estero, è stata formatrice per il MPI e comandata all’IRRSAE Piemonte per dieci anni. Attualmente, la sua attività di ricerca e di formazione presso scuole, Uffici Scolastici Regionali e università riguarda i temi della lettura in un’ottica metacognitiva, della valutazione, dell’osservazione in classe e dello sviluppo professionale dell’insegnante in un’ottica di ricerca azione.
    Su questi temi ha pubblicato di recente i seguenti lavori: - Educare alla lettura (con M.P. Pieri), Carocci, 2008. - “L’osservazione: uno strumento per conoscere cosa succede in classe”, Lend, 1, 2008. - “Ricerca azione”, in Voci della Scuola (a cura di G. Cerini e M. Spinosi), Tecnodid, 2008. - “Leggere navigando” in Nobili P., Oltre il libro di testo, Carocci, 2006. - La ricerca azione: una strategia per il cambiamento a scuola (con B. Losito), Carocci, 2005. - Stili, strategie e strumenti nell’apprendimento linguistico (con L. Mariani), La Nuova Italia-RCS, 2002.
  • fqInsegnante di tedesco nella scuola superiore, ha svolto attività di ricerca e formazione degli insegnanti e ha insegnato nelle Scuole di Specializzazione per l’Insegnamento Secondario dell’Università Cattolica di Milano e dell’Università Statale di Milano.
    Ha pubblicato materiali didattici (libri di testo e software) per l’insegnamento del tedesco. Ha fatto parte della commissione incaricata di scrivere le Indicazioni per il curricolo per il primo ciclo d’istruzione. La sua attività si concentra intorno a tematiche connesse con la formazione degli insegnanti di lingua straniera, il CLIL (insegnamento integrato di lingua e una disciplina non linguistica), la didattica per progetti, la modularizzazione dei curricoli, la valutazione degli apprendimenti.
  • Docente di inglese nella scuola secondaria e presso l'ateneo torinese; traduttrice e formatrice sulle competenze e sulla glottodidattica, è autrice di saggi universitari sulla traduzione e di testi scolastici sui linguaggi settoriali.
  • ptPaola Tomai è stata docente di lingua inglese negli istituti superiori. Formatrice per il MIUR (PSLS e Poseidon) e presso Uffici Scolastici Regionali e scuole. Ha conseguito un master in ”Teaching English as a Second Language” presso la School for International Training a Brattleboro VT (USA). Campi di ricerca: autovalutazione e Portfolio, Italiano L2. Ha pubblicato (con L. Mariani) “Il Portfolio delle lingue” Carocci (2004).